Informati liberamente sul web!

Approfondimenti a tema "Casa e Arredamento "

L'arredo del proprio giardino tramite l'uso di materiale da recupero

 

Utilizzare materiali di recupero per l'arredo del giardino è un'idea che sta prendendo sempre più piede, anche per merito dei numerosi tutorial che si possono trovare su Internet in questo ambito. Il motivo è presto detto: da un lato si ha la possibilità di decorare e impreziosire il proprio spazio verde in maniera economica, spendendo pochissimo (o addirittura nulla) e al tempo stesso riducendo la quantità di rifiuti che vengono prodotti; dall'altro lato, non avendo limiti e potendo riciclare quel che si vuole, le idee e le opzioni a disposizione sono potenzialmente infinita, e l'unica barriera è rappresentata dalla fantasia di chi arreda.

Ecco perché l'arredo del giardino con materiali di recupero è un'idea vincente: che si tratti di riutilizzare dei cocci di vetro (utili per rendere più particolari i vasi di fiori, a patto di fare attenzione a non tagliarsi) o vecchie assi di legno, le opportunità sono moltissime. Per esempio, con cocci di piatti rotti, ghiaia e mattonelle non più utilizzate si può creare una stradicciola o un sentiero sull'erba. In alternativa, con vecchi tubi degli impianti fognari, telai di bicicletta o altre parti in acciaio si può optare per un recinto o una staccionata decisamente particolari.

Come si può notare, riciclare vuol dire anche esplorare la creatività e ingegnarsi per far sì che qualsiasi oggetto trovi una nuova vita. Perché, per esempio, un vecchio lavandino non può essere re-impiegato come una grande fioriera? O addirittura, una vasca da bagno può trasformarsi nel luogo ideale per accogliere una piccola o grande coltivazione di rose. Naturalmente, ogni oggetto ha la sua dimensione, e ogni dimensione ha la sua funzione: ecco, dunque, che anche il vasetto di un budino può accogliere una piccola pianticella, oppure essere usato per creare una trappola che catturi gli insetti.

Per tutti questi motivi, riciclare e dedicarsi all'arredo del giardino sono attività che possono andare di pari passo: con vecchie tovaglie, piatti di plastica, bicchieri di vetro scheggiati o qualsiasi altro oggetto si può ornare lo spazio all'esterno di una casa. Qualche pneumatico sgonfio può dare vita a delle aiuole molto particolari, se all'interno vengono collocate delle margherite o delle begonie. Ma per i fiori va bene davvero qualsiasi contenitore: la bottiglia di plastica dell'acqua, una scatola in cui trovavano posto le scarpe, una vecchia cassapanca, eccetera. Chi ha un giardino, insomma, può quasi dire addio alla montagna di rifiuti che produceva fino a qualche tempo fa! Visitate il sito www.ilgiaggiolo.it e andate alla pagina dedicata ai materiali di recupero.