Informati liberamente sul web!

Approfondimenti a tema "Casa e Arredamento "

Canne di bambù, 7 specie fra le più comuni.

 
bambu

Sapevi che il bambù viene chiamato “acciaio vegetale”? La pianta asiatica si è guadagnata questo appellativo tosto grazie alla sua incredibile resistenza meccanica a compressione e trazione. È un legno cavo e leggero ma ultra-resistente, non a caso viene sfruttato da secoli per diversi usi. Ci sono circa 1200 -1600 specie di bambù, in questo articolo ne indichiamo 7 fra le varietà più comuni.

Fra gli esperti in canne di bambù, in rete, abbiamo trovato lo staff di banbamboo.com: lo ringraziamo per le informazioni utili che ci ha fornito. Prima di introdurre le 7 specie e varietà più comuni di bamboo, ecco una breve introduzione sulla pianta. 

Una famiglia numerosa

Il termine bambù include una grande varietà di specie della famiglia delle cosiddette “Poaceae”, nello specifico della sottofamiglia “Bambusoideae”. È una pianta diffusa, in particolare, in zone umide tropicali e subtropicali, ma viene coltivata anche nelle regioni dal clima temperato. Essendo versatili, le canne di bambù sono utilizzate in diversi modi: per costruire oggetti d’arredo e mobili, in agricoltura come sostegni per le piante, in edilizia per sostituire alcuni materiali tradizionali e persino in campo alimentare (germogli).

Specie e varietà

Come promesso, ecco le caratteristiche delle 7 piante di bambù più comuni.

1) Fargesia robusta > Raggiunge un’altezza che va dai 3,5 ai 4,5 metri. Dal fusto verde scuro e dal fogliame verde e arioso, è usata per realizzare barriere di media altezza e fondali.
2) Sasa veichtii > Raggiunge un’altezza massima di 0,6 -1 metri. Sono canne di bambù nane, usate per aiuole, vasche e rotonde stradali.
3) Pleioblastus fortunei > Anche questa pianta raggiunge un’altezza massima di 0,6 -1 metri. Si tratta dunque di un bambù nano. Gli usi più comuni sono: aiuole (soprattutto quelle in pietra e costruite su soletta) vasche, bordure e scarpate.
4) Phyllostachys vivax > Raggiunge un’altezza massima di 10 -15 metri; è fra le piante di bambù più alte e imponenti, dalla crescita molto rapida. Esiste in colori differenti, la più diffusa ha i fusti in giallo oro (“Aureo-caulis”).
5) Phyllostachys bambusoides “Castilloni” > Raggiunge un’altezza massima di 8 -10 metri e si riconosce dal fusto giallo, con striature verdi, nonché dalle foglie verdi dalle striature bianco crema. Viene usato spesso come leggero schermo visivo tra gli edifici.
6) Phyllostachys nigra > Raggiunge un’altezza massima di 3,5 - 4,5 metri. Le canne, a partire dal secondo/terzo anno di vita, presentano un colore nero ebano. Le foglie, invece, sono verde lucido.
7) Pleioblastus shibuyanus “Tsuboi” > Pianta di modeste dimensioni, raggiunge un’altezza massima di 1,5 - 2 metri. Si riconosce dalle foglie piccole, striate di bianco e/o crema.

Perché ti interessano le canne di bambù? Stai cercando un materiale versatile e naturale che soddisfi le tue esigenze? Ti invitiamo a contattare gli esperti di banbamboo.com per qualsiasi altra informazione.