Informati liberamente sul web!

Approfondimenti a tema "Commercio e prodotti"

Quali sono i consumi auto?

 
consumi-auto

Quali costi bisogna considerare al momento dell’acquisto di una automobile? Senza dubbio, oltre al prezzo vero e proprio della vettura, ci sono tanti fattori che entrano in gioco: innanzitutto, bisogna ricordarsi le varie imposte annuali, il prezzo dell’assicurazione, la manutenzione ed il costo dei ricambi. Naturalmente bisogna poi ricordarsi la spesa “principale”, ovvero quella dei consumi dell’auto. Proviamo a verificare come comportarci con questo tipo di voce.

I consumi della macchina: come calcolarli?
I consumi dell'auto rappresentano ormai una delle caratteristiche principali nella scelta del veicolo nuovo da acquistare. Spesso però i dati relativi ai consumi auto creano confusione e malcontento negli automobilisti poiché quanto stabilito nella carta di circolazione o su depliant e riviste del mondo dei motori, non corrisponde a realtà.
Oggi quasi tutte le case automobilistiche pubblicizzano i nuovi autoveicoli indicando tre diverse tipologie di consumi auto di carburante (espresso in litri / 100 km): consumo nel ciclo urbano, extraurbano e valori relativi al consumo auto misto/combinato.

Perchè quanto dichiarato dalle case automobilistiche in termini di consumi medi non corrisponde alle reali performance su strada?
Il motivo principale consta nel fatto che le rilevazioni dei consumi auto sono effettuate dalle case automobilistiche su prototipi del veicolo, in condizioni meccaniche e ambientali ideali. I consumi auto devono essere rilevati in base alle norme CEE, uniformi per tutte le case automobilistiche.
I consumi auto del ciclo urbano ed extraurbano sono effettuati:

  • in laboratorio

  • con un veicolo che ha già percorso 3000 km

  • con l'automobile posta su un rullo meccanico

  • in un luogo con pressione atmosferica fissa a 1000 mbar

  • in un ambiente con temperatura stabilita intorno ai 20° C

  • con un veicolo dotato di pneumatici di serie

  • con un auto che trasporti il solo guidatore (il cui peso non supera i 75 kg).
  • Le caratteristiche sopracitate già sono molto lontane dalla situazione tipo in cui il veicolo circola. Inoltre i tempi per la rilevazione dei consumi auto sono assai ridotti e relativi ad un tipo di guida “adagio”, evitando accelerazioni repentine e partenze lente. Nello specifico:

  • nel ciclo urbano il rilevamento dei consumi medi dell'auto è effettuato per 3 min. e 25 sec. e una velocità media di 20 km/h;

  • nel ciclo extraurbano si rilevano i consumi auto per 7 min e 6 sec con una velocità media di 63 km/h.

  • I rilevamenti relativi al consumo auto misto o combinato sono i più vicini alla realtà, anche se sono comunque inferiori del 25 % rispetto alle performance reali del veicolo su strada.
    Altri elementi che non vengono presi in considerazione in fase di test per i consumi auto sono:
  • l'uso del climatizzatore che aumenta il consumo del carburante,

  • il vento e la resistenza aerodinamica del veicolo

  • la possibilità che ci siano altri passeggeri oltre al guidatore. Se si considera che un ulteriore peso di 100 kg corrisponde ad un aumento dei consumi di 1 l per 100 km.
  •