Informati liberamente sul web!

Approfondimenti a tema "Salute e benessere"

Come curare e trattare la pelle del viso durante il cambio di stagione

 

Durante il cambio di stagione, la pelle può subire dei piccoli traumi, in quanto non riesce subito ad adattarsi alle nuove temperature.
In questi casi, la pelle rischia una disidratazione immediata oppure l'insorgenza di infiammazioni, come acne e punti neri oppure una desquamazione e sensibilità acuta.
Soprattutto durante i cambi di stagione, la pelle va supportata anche per evitare l'insorgenza di alcune macchie della pelle oppure rughe molto più profonde.
Durante queste variazioni climatiche è necessario preparare la pelle, con piccoli rimedi fai da te, per eliminare le vecchie cellule, dando spazio a quelle nuove e aiutare la sollecitazione di collagene naturale, insieme all'elastina.

Preparare la pelle al cambio di stagione coi rimedi naturali

Come spiegato in modo accurato sul sito cremaviso.net, specializzato sulle creme e maschere per il viso bio e fai da te, la prima cosa da fare per preparare la pelle ai vari cambi di stagione è di occuparsi della sua rigenerazione e detersione; per fare ciò è possibile utilizzare due rimedi naturali:

  • uno scrub mirato composto solamente da ingredienti naturali, senza alcuna aggiunta di agenti chimici e conservanti;
  • un tonico fai da te da utilizzare quotidianamente.

Vediamo di seguito come realizzare questi due rimedi naturali:

Scrub naturale rigenerante

Occorrente: un bicchiere di zucchero di canna, un bicchiere di olio di cocco liquido, quattro cucchiai di sale rosa fine dell'Himalaya, venti gocce di Vitamina E15, 15 gocce di olio essenziale alla Lavanda (ideale per la pelle del viso).
Procedimento: Procedere mettendo tutti gli ingredienti, all'interno di una ciotolina. Successivamente, amalgamare sino ad ottenere un composto omogeneo. Applicare sulla pelle del viso, massaggiando delicatamente dal basso verso l'alto, al fine di sollecitare la microcircolazione. Lasciare in posa cinque minuti e successivamente lavare il viso, con acqua tiepida.
Il composto avanzato, deve essere messo all'interno di un barattolo di vetro, con chiusura ermetica e conservato all'interno di un frigorifero, per massimo due giorni.

Tonico fai da te per la detersione

Per detergere al meglio, la pelle del viso è possibile procedere con un tonico fai da te, da utilizzare sia al mattino che la sera, prima di andare a dormire.
Occorrente: 100 ml di Infuso di capolini di camomilla - 1 gr di glicerina - 0,5 gr di gomma xantana - 20 gocce di vitamina E - 8 gocce di olio essenziale alla lavanda - 18 gocce di conservante cosgard. Questi sono tutti ingredienti, che possono essere acquistati direttamente presso l'erboristeria di fiducia.

Procedimento: A seguito della preparazione dell'infuso dei capolini di camomilla, si aggiunge la glicerina e la gomma xantana, fino alla formazione di un composto simile ad un gel. Successivamente, unire tutti gli altri ingredienti e mescolare, sino a quando gli stessi, non si sono uniti completamente. Versare in un contenitore di vetro, con chiusura ermetica e lasciare in frigorifero. Per il suo utilizzo, basterà prendere un pezzo di cotone imbevuto e passarlo sulla pelle, come un tonico tradizionale.

Tonico per il viso: come utilizzarlo e perché?

Per una perfetta detersione del viso, si sente spesso parlare dell'utilizzo del tonico. Da una recente indagine, solo il 65% delle donne lo utilizza in maniera corretta, andandolo ad applicare sul viso, senza incorrere in azioni errate. 
Il suo utilizzo, risulta essere molto importante e fondamentale per una pelle del viso pulita, tonica, fresca e protetta da eventuali infiammazioni. Scopriamo insieme, che cos'è il tonico e come si utilizza al meglio.

Che cos'è e a cosa serve?

Il tonico per il viso è un detergente cosmetico, che viene composto da sostanze mediamente acide. Questa scelta viene fatta, proprio perchè la pelle del viso possa mantenere la propria acidità, ogni giorno e con l'andare avanti del tempo.
Il pH della nostra pelle, deve sempre avere un grado minimo di acidità, che di norma viene distrutta dall'utilizzo di detergenti aggressivi, come saponi o struccanti, che determinano successivamente la comparsa di disidratazione, infiammazioni, pelle grassa o pelle molto secca, a seconda del proprio tipo di predisposizione.
Il tonico ha una consistenza molto leggera, a differenza per esempio del latte detergente, che gli permette di arrivare in profondità e ripulire a fondo la pelle, eliminando ogni tipo di tossina o sporcizia (come polvere), che si deposita durante l'arco della giornata e della nottata.
L'utilizzo corretto consiste nel passare prima il detergente del viso e successivamente il tonico, che oltre ad andare ad effettuare le azioni di cui sopra, elimina anche i residui di detergente, dai pori.
Grazie al tonico, la pelle del viso potrà essere molto più luminosa, pulita, con il colorito della pelle uguale e senza alcuna macchia. I pori della pelle, potranno respirare, grazie all'eliminazione di sebo in eccesso.
Le cellule morte, sul primo strato della pelle, verranno eliminate e di conseguenza sarà permessa la nascita delle nuove, sollecitando lo sviluppo di il collagene ed elastina naturale.

Come applicarlo?

Prima di tutto, bisogna scegliere il tonico adatto al tipo di pelle che si ha, come secca – mista – grassa – impura o in stato di invecchiamento cutaneo.
Le varie linee di tonico, hanno componenti delicati e naturali, mixati tra loro al fine di poter ottenere il risultato desiderato. Andare a mettere qualche goccia, su un dischetto di cotone (sempre nuovo e non utilizzato in precedenza), partendo dal centro sino all'esterno, per poi passare dall'alto verso il basso, compreso il collo (che richiede lo stesso trattamento del viso). Successivamente, applicare una crema viso, come di abitudine.