Informati liberamente sul web!

Approfondimenti a tema "Salute e benessere"

Definizione di balbuzie

 
balbuzie

La balbuzie è una patologia che impedisce la scorrevolezza della parola. Solitamente questo disturbo si presenta durante l'infanzia e tende a scomparire negli anni a seguire, ma in alcuni casi può anche protrarsi per tutta la vita. Il principale disturbo è caratterizzato da intoppi nella produzione del linguaggio.

Nella grande maggioranza dei casi, questo ostacolo crea disagi nella vita sociale. Alcune persone riscontrano un aumento dell'incapacità verbale solo in alcune situazioni in cui avvertono un disagio o una difficoltà per loro troppo impegnativo. Trovarsi di fronte a un gruppo di persone o parlare al telefono può essere molto difficoltoso per chi ha questa patologia. Evitare di trovarsi in una situazione simile, defilandosi quando possibile, può essere un modo per aggirare il problema ma non lo risolve assolutamente.

Alcuni nascondono questo handicap facendo finta di aver dimenticato quello che volevano dire o per estremo non parlano per niente. Il disagio è comunque una forma d’isolamento in cui molti si rifugiano escludendosi autonomamente precludendosi così l'integrazione sociale.

Il sintomo della balbuzie è la ripetizione delle parole, monosillabi o allungamento dei suoni del linguaggio. Le disfluenze del linguaggio avvengono prevalentemente in persone emotivamente tese, il discorso tende a interrompersi o a rimanere addirittura bloccato. Cercando di nascondere questo disturbo molti includono nel loro discorso molte interruzioni prendendo “tempo” in modo da riordinare le frasi.

La diagnosi della balbuzie non è sempre facile da determinare, solo la competenza di un bravo logopedista è in grado di verificare con certezza la disfunzione e curare adeguatamente un paziente. La valutazione e la gravità della patologia sono stimate secondo criteri specifici con esami atti a raccogliere informazioni dettagliate sullo stato generale di chi ne è afflitto. È utile un esame obiettivo di come la persona reagisce di fronte al suo problema, l'emotività scatenata dagli eventi di balbuzie, la fluidità della lettura, la competenza linguistica (tenendo sempre conto dell'età) e la storia generale del paziente.