Informati liberamente sul web!

Approfondimenti a tema "Salute e benessere"

Quali sono i farmaci da portarsi per una vacanza sicura?

 

Generalmente quando si parte per una vacanza si preparano borse e valigie cariche di vestiti, profumi, scarpe, costumi, ecc. Non bisogna però mai dimenticare di portarsi dietro anche farmaci e medicinali, per scongiurare qualsiasi imprevisto o inconveniente. Con l'ausilio della farmacia Pelizzo, una delle farmacie di turno a Udine maggiormente competenti, abbiamo stilato una lista dei farmaci utili da portarsi in viaggio, per una vacanza sicura e senza problemi. Innanzitutto non c'è bisogno di portarsi tutto l'armadietto dei medicinali, ma è opportuno fare una selezione puntando sui farmaci più indicati alle proprie necessità ed alla tipologia di vacanza. Nel kit base di pronto soccorso non possono mancare cerotti, garze e disinfettanti per prevenire le situazioni più comuni.

Se hai organizzato una vacanza dedicata completamente al mare e al sole, portati una buona protezione solare adatta alla tua pelle. Per contrastare le scottature non dimenticare un gel di aloe, che va applicato sulle parti interessate. Se invece la tua vacanza prevede lunghe camminate a piedi, oppure pedalate in bici, assicurati di avere con te degli integratori di magnesio e di potassio che ti aiutano a combattere la fatica ed a prevenire i crampi. Anche se sei abituato a camminare è opportuno premunirsi anticipatamente per evitare di rovinarsi la vacanza.

Dolori muscolari, strappi e contratture sono pericoli da evitare, quindi è bene portarsi dietro dell'olio di canfora da applicare sulle parti doloranti. Un altro pericolo dietro l'angolo, soprattutto per chi cammina a lungo ed ama il trekking, sono le vesciche. Procurati dei validi rimedi contro le vesciche, come calze e calzini appositi, poiché questa problematica può verificarsi anche se indossi scarpe comode per camminare. Una travel gum, la cosiddetta "gomma da viaggio", è un ottimo rimedio per i viaggi "fly and drive" per contrastare nausea e sensi di vomito. In alternativa ci sono anche i moderni braccialetti che hanno la stessa funzione.

Attenzione all'alimentazione, poiché soprattutto quando si viaggia all'estero le abitudini culinarie vengono stravolte con un conseguente scombussolamento dell'organismo. Tra i pericoli che possono verificarsi, per l'utilizzo di spezie particolari o per le scarse condizioni igieniche, ci sono la nausea o la dissenteria, che possono essere contrastate con lassativi o fermenti lattici. Bisogna fare un discorso a parte per i viaggi organizzati nei paesi africani o del sud est asiatico, dove ci sono malattie contro cui il nostro corpo non è preparato. Per questo motivo è consigliabile consultare presso il Ministero della Salute Italiana i vaccini obbligatori, in base alla destinazione di viaggio.