Informati liberamente sul web!

Approfondimenti a tema "Salute e benessere"

Benessere in casa: piscine interrate o piscine fuori terra?

 

Diciamolo subito, in tempo di crisi come questo, una piscina fuori terra che costa una sciocchezza in confronto ad una interrata, è la soluzione per poterne predisporre una e utilizzarla per tutta l'estate.

piscina fuori terra

In realtà, la differenza fondamentale tra le due risiede nella durata a causa della struttura differente tra le due, ma i fini di divertimento si può dire che sono esattamente la stessa cosa.

Se volete risparmiare, potete ripiegare su piscine sopra terra, un consiglio riguarda il periodo migliore dell'anno per acquistarne una,  è di comprarla alla fine dell'estate o all’ inizio dell'autunno, periodo in cui non avrà senso predisporla a causa del clima freddo, ma vi sarete assicurati il vostro svago in modo economico, per l'estate successiva.

Le piscine fuori terra inoltre, non richiedono un esperto nell’ installazione perché sono veramente semplici da approntare e lo si può fare in brevissimo tempo. Alla fine della stagione, essa potrà essere smontata riposta in un luogo sicuro per essere ancora usata l'anno successivo.

Di recente, stanno diventando sempre più popolari le vasche con sistemi di acqua salata, essi hanno dei vantaggi, in particolare quello di richiedere molti meno prodotti chimici per la sua manutenzione.

Come installare le piscine fuori terra

È molto importante che prima di installare una piscina fuori da terra, diventiate familiari sulle indicazioni riguardo i livelli e la qualità dell'acqua, essa infatti richiede elementi chimici precisi per mantenere determinati parametri equilibrati ed evitare crescita di alghe e batteri dannosi per i bagnanti.

In aggiunta, la vasca avrà bisogno filtro e di una pompa dell'acqua, ne esistono di varie tipologie, ma solitamente il filtro scelto è quello a sabbia che funziona molto bene.

Considerate con attenzione l'area in cui poserete la vostra piscina, se la base è di cemento, non c'è alcun problema, certamente sarà livellato e pronto, differente è il caso in cui la vogliate collocare su un prato o un terreno che presenta dislivelli o sassi all'interno.

In questo caso, dovrete armarvi di pala e pareggiare il suolo, ripulendolo da pietre o spuntoni rocciosi, poi vi poserete sopra qualche centimetro di sabbia pulita che bagnerete con uno spruzzatore per conferirle un complesso compatto.

Il motivo per cui la base deve essere spianata, è perché un dislivello, causerebbe un cattivo equilibrio dell'acqua con la conseguente rischio di rovesciamento della stessa.

Il luogo inoltre, dovrebbe essere il più soleggiato possibile e lontano da piante o cespugli spinosi che riempirebbero la vostra piscina di detriti e insetti.

Una piscina al sole, eviterà spese salate per riscaldarla, e poi aggiungete un telone protettivo con cui la ricoprerete se non in uso, la temperatura si manterrà adeguata con ulteriore risparmio.

Tra la piscina e il terreno o di cemento, posate un telone in PVC che agirà da protezione, procedete quindi con il montaggio, il riempimento della vasca e la collocazione della scaletta.

Un piano in legno costruito intorno a una piscina, conferirà maggiore eleganza e la renderà più sicura, soprattutto se sistemerete le dei tappeti in gomma tutt’intorno, cosa che impedirà ai bagnanti di scivolare.

.