Informati liberamente sul web!

Approfondimenti a tema "Casa e Arredamento "

Composizione di un quadro elettrico ed electrical switchboards

 
electrical switchboard

Un quadro elettrico è un insieme di elementi che servono a far funzionare il circuito stesso e le sue derivazioni all'interno di una casa o di un'industria.
Il salvavita è un apparecchio collocato all'interno, chiamato anche con il nome di "differenziale".
Gli interruttori magnetotermici, hanno lo scopo di salvaguardare l'impianto in caso di sovraccarico o guasto collegato.
Ne esistono tre differenti: uno per l'impianto della luce cui sono collegate le lampade sul soffitto e due per le prese di corrente cui si collegano gli elettrodomestici e altro genere di apparecchi elettrici, questi ultimi inseriti nello stesso magnetotermico ma differenziati per motivi di sicurezza.
È possibile utilizzare molti interruttori, per esempio per il campanello o altri trasformatori, e per ogni elemento cambieranno le correnti di scatto.

Cosa c’è sotto un quadro elettrico

Solitamente sotto il quadro elettrico è collocata una scatola di derivazione, contenente cavi di colore giallo verde per la messa a terra, con una placca di metallo che agisce da sicurezza per gli strumenti che si trovano all'interno del quadro elettrico.
Volendo, si può installare l'impianto luce indipendente all'esterno della casa il quale, si accende autonomamente attraverso un timer elettronico in un orario deciso da voi, chiaramente dovrete possedere una casa indipendente e non condominiale.

I sistemi di distribuzione di energia elettrica, gli electrical switchboard systems, utilizzati nelle abitazioni si suddividono in: sistema decentralizzato e sistema centralizzato.
Il sistema decentralizzato è quello che consente un contatore proprio all'interno dell'alloggio collegato ai cavi di una colonna montante collettiva, mentre quello centralizzato includere i contatori riuniti di un condominio da cui partono da ognuno di essi i fili necessari a erogare corrente nei singoli appartamenti.

Il dispositivo di sicurezza che creato in materiale plastificato, collocato all'interno del quadro elettrico di sotto il contatore, contiene una guida metallica sulla quale si agganciano gli interruttori magnetotermici di protezione, gli alimentatori, il salvavita ecc.
Lo scopo principale di questi interruttori è di proteggere persone e circuiti interrompendo l'alimentazione quando per esempio bisogna fare manutenzione sull'impianto elettrico, cosa che metterebbe a notevole rischio persone e cose se mantenuta viva l'erogazione della corrente.

Il numero degli interruttori nell’interno di un quadro elettrico

Generalmente il numero degli interruttori all'interno di un quadro elettrico sono tre, due dei quali sono magnetotermici e uno differenziale, altre prestazioni funzionali potrebbero variare tale numero.
Il salvavita o interruttore differenziale si riconosce dal pulsante con la lettera T, quando si preme, avviene lo scatto del salvavita.
L'interruttore magnetotermico protegge e attiva i circuiti della luce e dell'alimentazione delle prese elettriche.
Esso è composto di un selezionatore di circuito tecnico e uno magnetico, quello termico entra in funzione quando la corrente viene sovraccaricarla e il circuito si ritrova a ricevere più corrente di quella che in grado di assorbire, quello magnetico scatta quando avviene un repentino e pesante aumento di corrente, per esempio quando avviene un corto circuito.
Un interruttore magnetotermico differenziale, è un congegno formato da una sezione magnetotermica e una differenziale la quale protegge contro i cortocircuiti o contatti accidentali.

Le situazioni di pericolo occorrono quando un elemento sotto tensione è toccato a causa di una mancata copertura, di elementi danneggiati, di apparecchi difettosi, di fusibili danneggiati, da mancanza di cautela durante azioni di manutenzione tali come sostituzione di lampadine o fusibili, dal contatto di conduttori scoperti o sotto tensione, rimozione di coperture nell’alloggiamento senza staccare la corrente ecc.
Toccare elementi sotto tensione senza adeguate coperture di sicurezza, può essere mortale, soprattutto quando ci si ritrova in prossimità di acqua a piedi nudi, poiché tali condizioni creano un collegamento elettrico ideale e fatale per la persona la quale riceve la corrente sul corpo con il rischio di alterazioni cardiache e ustioni.