Informati liberamente sul web!

Approfondimenti a tema "Turismo e Viaggi"

Torino, tra residence e attrazioni turistiche

 

Un tuffo nella città che si trasforma e si allinea agli standard

torino-residence

Nuove piste ciclabili, bike sharing, una nuova linea metropolitana e il crescente numero di residence in pieno centro, sono solo alcuni dei molti cambiamenti che la città ha attuato negli ultimi anni.

Infatti Torino, conosciuta da molti come città industriale dell’automobile per la presenza della FIAT, sta cercando sempre più di costruirsi un’identità nuova e moderna, che sia vivibile per tutti, grandi e piccini, turisti e residenti.

Le attrazioni della città sono molte, dal Palazzo Reale, Piazza Vittorio Veneto, Piazza Castello, Piazza San Carlo ai monumenti, ai giardini come i Giardini Cavour e il Parco del Valentino, ai numerosissimi musei come il Museo Egizio, il museo nazionale del cinema, il GAM (galleria d’arte moderna), il museo di scienze naturali e il MAO, il museo di arte orientale e Torino è attrezzata per essere osservata con qualsiasi mezzo di trasporto.
Oltre al già citato bike sharing (uno dei più usati d’Italia, dopo Milano) e alla nuova linea metropolitana in fase di ampliamento che già percorre buona parte della città, c’è la possibilità di usufruire della linea 7, un tram d’epoca adibito a “museo in movimento”, per ripercorrere la storia della città viaggiando per il centro.
Per le famiglie che amano fare lunghe passeggiate tra le vie della città, ammirando le piazze e i residence torinesi, si hanno a disposizione due scelte:

  • se il tempo è bello, possono beneficiare dei bellissimi parchi attrezzati per far divertire i bambini di tutte le età, ad esempio il parco della Pellerina, della Crocetta, del Valentino e il parco della Mandria che ospita diverse specie di animali, tra i quali, cervi, volpi, daini, lepri e cinghiali,
  • se il tempo è brutto, il capoluogo piemontese ha 18 km di portici, fatti costruire da Vittorio Emanuele I, per passeggiare senza bagnarsi la testa in caso di pioggia.

Ci sono inoltre punti d’interesse nei dintorni della città, come il Castello di Rivoli con il museo di arte contemporanea, i giardini di Venaria Reale, uno dei più significativi esempi di spazio naturale barocco e ultimo ma non meno importante, il Planetario e il museo dell’astronomia e dello spazio a Pino Torinese.

Il cambiamento di Torino di questi ultimi anni, sembra molto apprezzato dai turisti che hanno notevolmente aumentato la loro affluenza nella città, tanto da far sorgere nuovi residence, soprattutto nelle vie centrali.
Anche i luoghi pubblici, i musei e tutti i luoghi d’interesse citati sono sempre più attrezzati per intrattenere grandi e piccini, con laboratori creativi e interattivi, in modo che tutta la famiglia si possa divertire e possa godere della bellezza di questa grande ed unica città, chiamata Torino.