Informati liberamente sul web!

Approfondimenti a tema "Casa e Arredamento "

Cosa c’è da sapere sul rifacimento dei tetti: informazioni utili

 
rifare tetti

Conosciamo tutti l’importanza di avere un buon tetto per tenere al riparo l’intera abitazione. Inevitabilmente la struttura, esposta all’aperto, è soggetta a deterioramento strutturale, quanto l’esigenza di rifacimento tetto è inevitabile è necessario informarsi su quali novità il mercato offre per affrontare un acquisto consapevole, valutare i prezzi, materiali e innovative tecniche di installazione.
Scegliere una copertura ideale non è semplice, con l’aiuto di un professionista si riuscirà a definire quale soluzione risolverà per sempre ogni tipo di problema.
Non tutti gli stabili presentano le stesse caratteristiche, rifare il tetto in una casa indipendente richiede tecniche e materiali diversi di quelli invece necessari per ristrutturare un condominio a più piani.

La differenza può passare inosservata, un tetto è sempre un tetto ma in realtà ogni edificio è una struttura a sé, anche se molto simili richiedono interventi di copertura specifiche per adattarsi perfettamente.
Con le recenti innovazioni tecnologiche, i pannelli solari, le tegole termo riscaldanti e tanti materiali isolanti non abbiamo che l’imbarazzo della scelta. Prendendo spunto da chi ha già rifatto il proprio tetto e testato l’efficienza dei diversi rivestimenti disponibili sul mercato possiamo farci un’idea di quello che realmente è possibile ottenere.
Innanzitutto è indispensabile definire su quale edificio dovrà essere posato il tetto, valutare lo stato in cui si trova, la necessità di rifarlo completamente o effettuare semplicemente qualche modifica di rimodellamento prima di procedere con i lavori.
Affidarsi a una società seria e competente è un consiglio superfluo, ma spesso sottovalutato, prezzi proibitivi e allettanti offerte possono trarre in inganno gli acquirenti che pensando di risparmiare qualcosa fanno eseguire i lavori a chi gli offre costi inferiori alla media.

Che cosa comporta il rifacimento tetti oggigiorno

Sappiamo tutti che il rifacimento completo di un tetto comporta esborsi economici di una certa consistenza, spendere oggi il giusto farà certamente risparmiare in futuro, nel corso di pochi anni ammortizzeremo la spesa e una manutenzione regolare manterrà in buono stato l’intera copertura.
Essendo esposti esternamente i tetti sono soggetti a subire sollecitazioni e fenomeni legati alle intemperie, abbondanti rovesci d’acqua, raffiche di vento, caldo, freddo e repentini cambiamenti della temperatura mettono a dura prova la resistenza e il rifacimento di questi è inevitabile quando si notano danni evidenti.
La scelta di tetto nuovo o semplicemente il suo rifacimento, devono tenere conto delle condizioni climatiche a cui sarà esposto.

In montagna gelo e neve non mancano, la pendenza, i materiali e l’estetica architettonica dei tetti caratterizzano inequivocabilmente questi luoghi. Le pietre in ardesia ben si prestano a sopportare basse temperature e diversi metodi di posa in opera.
Nelle grandi città il clima non è l’unico elemento a cui riferirsi, si aggiunge lo smog di auto, condizionatori e riscaldamenti. In alcune zone dove aeroporti, stazioni ferroviarie, fabbriche e luoghi soggetti a grandi movimentazioni sviluppano vibrazioni che negli anni compromettono sicurezza e stabilità il rifacimento del tetto è un problema che si presenta con più frequenza.
I ritardi di interventi manutentivi, incuria nel valutare con sollecitudine una falla e il rinvio dei lavori di ristrutturazione comportano un deterioramento progressivo che, nel peggiore dei casi farà sprofondare il tetto rendendo inevitabile il completo rifacimento. Non resta che affidare l’incarico a una società edile e valutare i preventivi che ci propone.

Le novità in materia di rifacimento dei tetti

Anche in materia di rifacimento tetti le novità non mancano, dalla preferenza dei materiali a una serie di accessori e tecniche di lavorazioni la scelta offre molteplici soluzioni.
Valutiamo con attenzione le capacità degli addetti al lavoro, non affidiamo l’incarico a nessuno prima di prendere le dovute informazioni.
Innanzitutto chiediamo specificatamente dettagli sulle condizioni di garanzia sia sui materiali sia sull’istallazione, spesso le due cose prevedono condizioni diverse.
La lavorazione è coperta da una garanzia specifica rilasciata dal contraente, mentre per i materiali è un impegno del produttore.
Attenzione a seguire periodicamente i controlli manutentivi, anche se il rifacimento ci assicura per lungo tempo un’ottima tenuta, non è esente da ristagni d’acqua incontrollati o ad accumuli di residui portati dal vento.

Chiediamo quali interventi sono indispensabili per non invalidare la garanzia e se la ditta ci offre l’assistenza anche dopo averlo rifatto inviando un addetto che si occuperà di eventuali intasamenti e pulizia del rivestimento.
Sono molte le società che offrono questo servizio alla clientela concordando interventi periodici utili a prevenire danni e isolare tempestivamente infiltrazioni dannose.
Per qualsiasi delucidazione, consigli e suggerimenti su questo soggetto troviamo diverse fonti su Internet, un ricco assortimento di materiale ci aiuterà a capire quali sono gli elementi fondamentali per muoverci con disinvoltura in un campo edile di cui non conosciamo le potenzialità.
Seguendo le linee guida di chi ha già affrontato con successo questo intervento avremo una valida copertura sulla testa che garantirà grande tenuta per molti anni e il rifacimento tetto non ci preoccuperà più per decenni.