Informati liberamente sul web!

Approfondimenti a tema "Salute e benessere"

Spazzolini, come scegliere quello più adatto

 

Per riuscire ad avere dei denti sani e puliti, sin da ragazzi bisogna porre molta attenzione al lavaggio costante di questi. A tale scopo non solo serve utilizzare dei dentifrici efficaci e di buona qualità, ma anche degli spazzolini adatti alle proprie esigenze e soprattutto alle caratteristiche della bocca e dei denti. Una buona cura di questi permette infatti non solo di averli sani, puliti e belli da vedere ma anche di passare dal dentista Roma o ovunque sia quello di fiducia solo per effettuare visite di controllo periodiche e nulla più.

Come il dentifricio, anche lo spazzolino quindi deve essere scelto con molta attenzione e cura per evitare di incorrere in problemi dentali. Tuttavia, tale scelta non è affatto semplice e si deve effettuare, come dicevamo, sulla base delle proprie caratteristiche o esigenze. Come scegliere dunque uno spazzolino adatto e quali gli elementi o peculiarità che essi devono possedere? Cerchiamo di approfondire meglio tutto ciò.

Innanzitutto, lo spazzolino dovrebbe essere comodo da impugnare durante l'uso, quindi bisognerebbe sceglierne uno che abbia un manico della lunghezza adatta, quindi né troppo lungo né troppo corto. Inoltre, esso dovrebbe poter raggiungere l'intera superficie dentale per ottenere una buona e soprattutto completa pulizia di questa. In tal caso, uno spazzolino a testa larga dovrebbe essere la soluzione migliore e più efficace.

Anche la scelta del tipo di setole è fondamentale. Queste possono essere morbide, medie e dure. Generalmente le prime sono indicate per coloro che soffrano di ipersensibilità dentinale o che abbiano gengive delicate e facilmente irritabili. Tuttavia, hanno lo svantaggio di essere leggermente meno efficaci nella rimozione completa dei residui di cibo presenti sui denti. Le setole medie, invece, generalmente rappresentano un ottimo equilibrio tra tutte queste differenti caratteristiche.

Importante è anche la scelta della forma di queste setole, le più utilizzate e consigliate sono quelle comunque a punta arrotondata, che sono più delicate nella pulizia dei denti. Esistono inoltre spazzolini con setole naturali o artificiali. Le prime hanno lo svantaggio di trattenere più facilmente eventuali residui di cibo e, di conseguenza, sviluppare batteri sulla loro superficie, che possono causare della carie.

Un dubbio che potrebbe sorgere è, a questo punto, nella scelta tra uno spazzolino elettrico, sempre più diffusi negli ultimi anni, ed uno manuale tradizionale. La pulizia effettuata con quello elettrico dovrebbe essere più approfondita ed efficace, tuttavia questi hanno un costo nettamente maggiore e si devono sostituire più frequentemente rispetto al manuale. Inoltre, il tempo di utilizzo di uno spazzolino elettrico dovrebbe essere leggermente minore rispetto a quello tradizionale.

Infine, importante è scegliere uno spazzolino di qualità e soprattutto di marca conosciuta, in quanto consentono di avere una certa sicurezza riguardo i materiali con cui sono realizzati ed evitare il sorgere di ulteriori problemi dentali dovuti all'uso appunto di materiali scadenti.