Informati liberamente sul web!

Approfondimenti a tema "Turismo e Viaggi"

Cosa vedere a Roma in poco tempo

 

Roma è una delle più grandi metropoli d'Europa, almeno per quel che riguarda l'estensione. Il comune è vastissimo, parte dal mare ad Ostia e arriva a sfiorare i monti. È chiaro che in un'area così vasta non è facile cercare di capire quale sia il posto migliore per dormire. Dipende da cosa dobbiamo fare e cosa vogliamo vedere nella capitale. Se siamo in città per turismo ci sono dei quartieri a ridosso di quelli che sono i principali monumenti, ad esempio il tridente del Centro storico, ma potremmo preferire settori periferici per muoverci più facilmente. La mobilità infatti nella capitale non un granché e si fa fatica a muoversi con auto e mezzi pubblici. Le linee metropolitane sono soltanto tre è coprono solo alcuni quartieri fermandosi spesso a ridosso delle periferie. Con questa guida cercheremo di capire quali sono i migliori quartieri di Roma per dormire, quelli più idonei per visitare la città. 

Il centro di Roma è molto vasto, ed è difficile anche definirne i contorni. Per qualcuno è quello all'interno delle mura aureliane, per altri si può definire centro quello piú vasto all'interno dell'anello ferroviario. Ovviamente ci sono dei quartieri più prestigiosi e altri meno, quelli dove dormire un'esperienza unica, in cui si spende un po' di più rispetto ad altri ai margini.
Le attività ricettive di Roma sono moltissime si va dagli hotel ai bnb fino ad arrivare al nuovo fenomeno, quello delle case vacanze. Airbnb e Booking fanno a gara per accaparrarsi i clienti è l'offerta è altissima. L'area intorno alla stazione Termini è sicuramente quella in cui ci sono più hotel e case vacanze economiche. La stazione è la più grossa d'Italia e da qui si può raggiungere qualsiasi parte dello stivale. Ma non solo.
Da qui parte anche la metro A e B che si dirama a croce all'interno del territorio romano. Altra stazione di riferimento è Tiburtina a Nord e Ostiense a sud. Andando a piedi da Termini si arriva anche a toccare quelli che sono i principali monumenti , insomma potrebbe essere un buon punto per trovare un alloggio. Dalla stazione Termini scendendo per via Cavour si arriva al Colosseo, ma prima si passa per quella che è l'antica Suburra, ovvero il quartiere Monti. Da molti è considerato  uno dei più caratteristici quartieri insieme a Trastevere per la vita notturna, per i localini, e per le vie strette e deliziose.
Qui gli alloggi costano un po' di più rispetto a Termini, anche se ci troviamo a circa 500 m in linea d'aria. Monti costeggia quella che è la via dei fori imperiali, dove ci sono le rovine del vecchio centro romano, il foro. Da Monti si parte quindi a piedi per andare a visitare il Colosseo, l'area del foro romano con la casa di Augusto per passare poi nella parte barocca, Piazza di Spagna, la fontana di Trevi e Piazza Navona. Non dimentichiamo di toccare anche il Pantheon che si trova tra via del Corso ed il parlamento. 

Raggiungendo il Tevere a piedi e attraversandolo arriviamo prima a Castelsantangelo e poi alla più grande basilica del mondo quella di San Pietro. Anche qui ci sono moltissimi alloggi, anche economici, si parte anche da € 40 per una stanza, ci troviamo nel quartiere Prati. Vale la pena sicuramente vedere la basilica e i musei vaticani, i più visitati d'Italia con la Cappella Sistina che si trova dentro.
Da San Pietro, costeggiando il Tevere, si arriva in uno dei quartieri più caratteristici , specialmente per la vita notturna ovvero Trastevere. Qui gli hotel costano un po' di più, ma siamo veramente nel cuore di Roma, tutto è a portata di mando. Passeggiare tra le vie strette e ottocentesche è un'esperienza unica. Non mancano i ristoranti tipici, i bar, le pizzerie e vale la pena passeggiare per le strade di questo quartiere per conoscere quella che è la vera Roma.
Continuando a costeggiare il Tevere si arriva all'isola Tiberina, una chicca in mezzo al fiume , raggiungibile e visitabile. Qui d'estate c'è il cinema all'aperto e tantissime bancarelle. Continuando ad attraversare il Tevere arriviamo dall'altra parte valicando Ponte Sisto, giungiamo a Campo de Fiori in cui capeggia la statua dedicata all'eretico Giordano Bruno, bruciato da Santa Romana Chiesa. La piazza è un ritrovo notturno per moltissimi ragazzi per via dei numerosi pub e localini. Da campo di fiori possiamo raggiungere il ghetto, l'antica parte ebraica di Roma che è ancora di intatta bellezza. Proseguendo ancora giù per il Tevere arriviamo a quello che una volta era il quartiere popolare dei ferroviari ovvero Testaccio. Il cuore giallorosso della città qui ci sono tantissimi locali, pizzerie, vale la pena fare un giretto da queste parti. Se siete in zona la domenica mattina non dovete perdere il mercato di Porta Portese, da settant'anni presente in quest'area. Potete comprare vestiti usati e roba di antiquariato.